Winsor&Newton, gli inchiostri

Inchiostri Winsor&Newton, la mia opinione in merito

Nel mio blog non voglio parlare solo di mandala (anche se rimangono l’argomento principale, ovviamente). Mi piace anche trattare temi che comunque restano in ambito artistico, tipo i materiali e le tecniche che utilizzo nelle mie opere. Questo post, oggi, ne è un esempio. Parlerò dei mitici inchiostri della Winsor&Newton! A essere precisi, parlerò degli inchiostri per disegno. Faccio questa distinzione, perché ci sono anche quelli per calligrafia, dei quali forse parlerò un’altra volta. Ma andiamo per ordine e, prima di tutto, vediamo di capire COSA È un inchiostro.

Cos’è un inchiostro?

Brevemente, e in modo molto generico, un inchiostro è una soluzione liquida contenente componenti come coloranti o pigmenti (di natura organica o inorganica), e additivi quali gomma arabica, glicerina, olio ecc. Ognuno di questi, aggiunto al composto in determinati quantitavi (e per l’uso che ne deve essere fatto, se per disegno, scrittura, stampa ecc.), determina la brillantezza, la densità, la resistenza alla luce e all’invecchiamento, la scorrevolezza e i tempi di essiccazione dell’inchiostro stesso.

 Gli inchiostri della Winsor&Newton

Questi inchiostri li ho comprati un po’ di mesi fa. La gamma comprende 26 colori, io ho questi, al momento:

  • Nero indiano n° 030
  • Carminio n° 127
  • Blu n° 032
  • Giallo brillante n° 633
  • Rosso scuro n° 227
  • Verde brillante n° 046
  • Violetto n° 688
  • Arancio n° 449
  • Verde Veronese n° 235
  • Porpora n° 542
  • Verde mela n° 011
  • Vermiglione n° 680

Gli inchiostri sono contenuti in boccettine di vetro a base quadrata (tra l’altro carinissime), che si sviluppano a tronco di piramide. Su un lato, c’è l’etichetta adesiva che riporta la marca, il numero e il nome del colore; sul lato opposto c’è un’altra etichetta adesiva sulla quale hanno stampato un paio di note sull’uso, il simbolo di conformità e il quantitavo del prodotto (14 ml).

Il tappo, a chiusura avvitabile, è di plastica e non ha il beccuccio nè il contagocce.

Ogni vasetto è contenuto in una graziosa scatolina di carta, sulle cui pareti ci sono dei disegni che mostrano la tonalità del colore, mentre in basso è stampato il nome del colore nelle diverse lingue. Sopra e sotto la scatolina, ci sono le note per l’uso, il simbolo di conformità e il paese di produzione (e qui non ho capito perché li producano in Francia, quando la ditta è inglese, va beh, misteri).

La particolarità degli inchiostri della Winsor&Newton, ed è una cosa che ho notato subito la prima volta che li ho usati, è la loro lucentezza. Sono brillantissimi! Purtroppo, le foto che ho messo qui non rendono l’idea, ma vi assicuro che sono davvero luminosi. Sono inchiostri da disegno costituiti da gommalacca (un polimero naturale) e coloranti solubili. Sono impermeabili (tranne argento e oro), trasparenti e asciugano piuttosto in fretta. Potete anche mescolarli tra loro e diluirli utilizzando SOLO acqua distillata. Non essendo molto resistenti alla luce, non dovete esporli nei luoghi in cui ce n’è tanta.

 

inchiostri Winsor&Newton

Io mi ci sto trovando benissimo e, non appena avrò fatto un disegno interamente realizzato con gli inchiostri della Winsor&Newton, lo posterò qui nel blog.

Comunque, a breve, farò una rewiew anche nel mio canale YouTube, perché davvero, secondo me, è un prodotto che merita tantissimo.

In questa foto in basso vi mostro un particolare delle tinte. Sono lucentissime *_*

inchiostri Winsor&Newton

Come dicevo poche righe più su, le foto non rendono loro giustizia. Spero che questa mia breve recensione sugli inchiostri della Winsor&Newton vi sia stata utile. Se anche voi li avete provati, fatemi sapere cosa ne pensate, così confrontiamo le esperienze di tutti. Grazie e al prossimo post!

Link diretto al sito della Winsor&Newton.

2 pensieri su “Winsor&Newton, gli inchiostri

  • Ciao Sonia, hai fatto una recensione molto bella e accurata. Io li conosco da tanti anni, ma ora li ho finiti e li vorrei riacquistare!
    Confermo tutto quello che hai detto, hanno una bellissima resa, sono brillanti luminosi oltre ad avere un packaging molto carino.
    Vado a curiosare il sito Winsor&Newton!:-)))

  • Sono felice di sapere che anche tu ti sei trovata bene con loro. In effetti sono ottimi :D Io, come dicevo nella recensione, li comprai un po’ di mesi fa, e facendo poi delle prove su carta beh, me ne sono innamorata! Spero di poter fare presto anche una rewiew tramite video, in modo tale da mostrare “in diretta” la loro bellezza :D Grazie, Cristina :-*

Rispondi a soniacaporali Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: