Sei sicuro di non essere buddhista?

libro buddismo 1000Recensione: “Sei sicuro di non essere buddhista?”, di Khyentse Norbu.

Ormai è da tanto tempo che mi sono avvicinata alla filosofia buddhista… mi piace, mi ci sento a mio agio, ne condivido molti pensieri. Soprattutto ho una particolare “curiosità” verso la corrente buddhista tibetana. Ho letto tanti libri del Dalai Lama, tanti ne ho da leggere e tanti ne ho da comprare ancora. Piano piano, lo farò.

Oggi, comunque, voglio parlarvi di questo libro che ho letto qualche settimana fa. Non è molto grande, sono circa 150 pagine ed è edito dalla Feltrinelli, collana Oriente – Universale Economica Feltrinelli.

 

Sul retro viene riportato:

L’obiettivo di queste pagine non è di convincere i lettori a seguire Shakyamuni Buddha, a diventare buddhisti e a praticare il dharma. Ho intenzionalmente evitato di citare qualsiasi tecnica di meditazione, pratica o mantra. Il mio scopo principale è di sottolineare l’aspetto incomparabile, unico del buddhismo, che lo differenzia dalle altre concezioni. Cosa disse dunque quel principe indiano per guadagnarsi rispetto e ammirazione, persino da parte di scienziati moderni pervasi da scetticismo come Albert Einstein? Cosa disse per indurre migliaia di pellegrini a prostrarsi per tutta la durata del tragitto dal Tibet a Bodh Gaya? Che cosa distingue il buddhismo dalle altre religioni? Io credo che la differenza essenziale sia contenuta nei quattro sigilli e ho tentato di esporre questi difficili concetti in un linguaggio il più semplice possibile. Il vero scopo di Siddharta era di giungere alla radice del problema. Il buddhismo non ha vincoli culturali: non riserva i suoi benefici a una società data e non trova spazio nei governi e nella politica. Siddharta non era interessato ai trattati accademici e a teorie scientificamente dimostrabili: non si curava che la Terra fosse piatta o rotonda. Egli mirava a una realtà di tutt’altro tipo: voleva arrivare al nocciolo della sofferenza“. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: